La nostra storia

Nella corsa veloce dello sviluppo tecnico, ci stiamo allontanando dal nostro momento fondatore con una coppia crescente. Tuttavia, portiamo con noi la nostra storia, perché contiene il nostro DNA e il nostro futuro. La nostra storia inizia con il desiderio di tutti coloro che amano viaggiare su terreni alpini aperti: Con il desiderio di velocità e libertà.
Questi sono gli attributi con cui l'industria automobilistica vende i suoi manufatti senza necessariamente viverli essi stessi. Il datario sul computer di Alois Bauer indica l'anno 2005, quando alla fine è diventato troppo monotono per il costruttore di veicoli addestrato e spirito libero nato nel suo lavoro presso un'azienda fornitrice.
Invece di continuare a far girare la ruota del criceto dei progetti che durano fino a tre anni per lo sviluppo di un listello, il versatile tecnico di Schwaz si mette in proprio con Mattro. È interessato ai veicoli speciali fuoristrada, poiché sono spesso necessari nel Tirolo, spesso impervio. Presto, come parte di un consorzio di aziende, noi stessi siamo coinvolti nello sviluppo di un veicolo fuoristrada che, per necessità di progettazione, ha una trazione elettrica alimentata a diesel. Invece di una trazione integrale, la "Steinbock" avrà quattro motori elettrici al mozzo delle ruote per risparmiare spazio.
Un progetto più avanti, Mattro sta lavorando su un sistema di batterie intercambiabili ad azionamento robotico per auto elettriche. Nel processo, l'azienda individuale del nostro fondatore è anche una delle primissime in Austria e oltre ad acquisire una solida conoscenza nella costruzione di batterie per la mobilità senza emissioni - una disciplina appena più vecchia di noi.
Perseverando, Quattro si sviluppa in uno specialista delle batterie che crea lui stesso uno dei campi di applicazione delle batterie ricaricabili sempre più potenti: con la "Ziesel", una batteria che può essere utilizzata in una vasta gamma di applicazioni.
un veicolo caterpillar completamente elettrico viene creato in un processo di sviluppo infinitamente complesso. Dapprima nel garage di casa, poi nei locali dell'azienda nei capannoni industriali dove veniva fuso l'argento della miniera di Schwaz.
Come audace costruzione crossover di una monoposto elettrica, la Ziesel raggiunge la fama televisiva nello show di Stefan Raab "Schlag den Raab" (Battere Raab) nel 2014: la gara di una mezza dozzina di piloti di "Ziesel" su un percorso a Colonia scatena un tale interesse per la "Ziesel" mentre lo show è ancora in corso che il sito web di Mattro va in ginocchio in pochi minuti sotto le richieste. Il video YouTube dello spettacolo raggiunge oltre 600.000 visualizzazioni.
Invece di prenderci una siesta sugli allori, dopo un sacco di duro lavoro riusciamo a tirare fuori un capolavoro tecnico: il nostro "gopher" guida addirittura su strada con una patente!
Non solo perché il capitale è una merce scarsa in ogni start-up, noi elettrifichiamo anche i veicoli speciali di altre persone in parallelo con un numero crescente di personale nell'ambito di progetti di ingegneria costantemente impegnativi. Lo "Ziesel" ha anche attirato l'attenzione del produttore svizzero Aebi. Per loro, elettrifichiamo un caricatore di fieno adatto ai pendii ripidi.
Altrove, i grandi successi tecnici non ci portano ancora il guadagno finanziario sperato. Ci spendiamo nell'equilibrio permanente tra sviluppo e produzione e non abbiamo la testa e il calendario abbastanza liberi per i compiti commerciali e organizzativi.
Nel 2018, tiriamo il freno di emergenza e scegliamo l'exit strategy dell'insolvenza, in cui chiudiamo Mattro per un nuovo inizio. Premiamo il pulsante di reset nel maggio 2019 insieme al gruppo HAWE di Monaco, specializzato in idraulica, con il quale concordiamo un futuro comune:
Come Parte del gruppo HAWE ora abbiamo anche libero accesso a un know-how idraulico squisito e il vento di una forza di vendita aziendale nelle nostre vele. In cambio, mettiamo HAWE sotto tensione dove c'è bisogno di elettrificazione.
Noi stessi ci siamo riorganizzati nel reset e abbiamo suddiviso ordinatamente il nostro lavoro e la nostra attività nelle divisioni Engineering (responsabile: Marco Bauer), Battery & Components (responsabile: Martin Berger) e Vehicles (responsabile: Benjamin Knaus).

Il resto sarà storia.

chevron-down